Che cos’è la gonorrea? Definizione

La Gonorrea è una malattia sessualmente trasmessa causata da un batterio chiamato Neisseria Gonorrhoeae (o più comunemente Gonococco) che può infettare l’apparato genitale maschile (uretra) o femminile (cervice uterina, uretra), il faringe e il retto.
L’infezione da Gonococco può essere trasmessa attraverso rapporti vaginali, anali o orali non protetti dal preservativo.

Chi è a rischio? Epidemiologia gonorrea

L’infezione gonococcica è diffusa soprattutto tra i giovani e le persone che hanno rapporti non protetti con molti partners.
Aver contratto la gonorrea non protegge da nuove infezioni mentre il rischio di complicanze aumenta col numero di infezioni.

Come si presenta? Sintomi della gonorrea

L’infezione uretrale nell’uomo è generalmente sintomatica e si manifesta con bruciori urinari, secrezione giallo-verdastra più o meno abbondante e infiammazione del glande. Raramente l’infezione può risalire attraverso l’uretra e provocare dolore e gonfiore testicolare (epididimite) o prostatite.
Nella donna l’infezione genitale può provocare bruciori urinari, secrezioni giallastre abbondanti e maleodoranti, dolore durante i rapporti ma nella maggior parte dei casi però la donna non riferisce sintomi. Se l’infezione non è trattata correttamente può risalire dalla cervice alle tube di Falloppio provocando la cosiddetta Malattia Infiammatoria Pelvica (MIP) associata a rischio di complicanze addominali, gravidanze extrauterine e infertilità.
Le infezioni del retto possono associarsi a bruciore, prurito anale e secrezioni o essere completamente asintomatiche mentre l’infezione faringea è quasi sempre asintomatica.

Come si riconosce? Diagnosi della gonorrea

La diagnosi di questa infezione è semplice e non dolorosa e si esegue su un campione delle secrezioni genitali del paziente. Se ci sono stati  rapporti anali o orali non protetti gli esami vanno eseguiti anche nel retto e in faringe.
Poiché l’infezione gonococcica si manifesta dopo rapporti sessuali non protetti è necessario eseguire gli esami anche per le altre malattie sessualmente trasmesse, in primis Chlamydia trachomatis che spesso si associa alla gonorrea.
La Gonorrea si cura facilmente con la terapia antibiotica somministrata al momento della visita.
Per evitare una re-infezione è meglio evitare i rapporti sessuali finché il partner stabile non sia stato visitato e  trattato. I partners sessuali degli ultimi 2 mesi dovrebbero essere avvisati e visitati perché sono a rischio di complicanze e costituiscono una fonte di infezione per altre persone.

Come si previene? Prevenzione

Per ridurre il rischio di infettare altre persone o di infettarsi è utile:

  • Utilizzare correttamente il preservativo per ogni tipo di rapporto (genitale, orale, anale)
  • Limitare e selezionare il numero di partners
  • Evitare i rapporti sessuali quando si hanno sintomi quali bruciore ad urinare o perdite dai genitali, o se questi sintomi sono presenti nel partner
  • Eseguire il test il prima possibile in presenza di sintomi prima di assumere antibiotici
  • Avvisare immediatamente il/i partner/s se il test per la gonorrea risulta positivo

COSA FARE dopo la diagnosi di Gonorrea

  • eseguire la terapia antibiotica prescritta
  • evitare i rapporti sessuali finché il partner non sia stato trattato
  • consigliare al partner di effettuare una visita e gli esami
  • eseguire il test HIV e per la sifilide

Dermatologo Torino - Malattie sessualmente trasmesse - Gonorrea
Dermatologo Torino – Malattie sessualmente trasmesse – Gonorrea

Dermatologo Torino - Malattie sessualmente trasmesse - Gonorrea
Dermatologo Torino – Malattie sessualmente trasmesse – Gonorrea

Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all'impiego di cookie in conformità alla nostra cookies policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi