Che cos’è il LASER Q-Switched

Il laser Q-Switched è uno strumento di ultima generazione con azione depigmentante selettiva per  ipercromie e tatuaggi (principio di fototermolisi elettiva).

Il laser emette una sequenza di impulsi di brevissima durata, nel regime dei nanosecondi, in grado di frammentare l’inchiostro del tatuaggio e le ipercromie, lasciando la pelle circostante intatta.

Le minuscole particelle prodotte verranno in seguito drenate naturalmente dall’organismo nel corso delle settimane successive al trattamento.

Laser Q-Switched
Laser Q-Switched

Vantaggi del LASER Q-Switched

A differenza di altri trattamenti come la crioterapia, storicamente usata nella terapia depigmentante, il laser Q-switched richiede in genere una sola seduta, è più selettivo e quindi più delicato: le aree trattate si infiammano molto poco e guariscono più rapidamente, gli esiti iperpigmentati tardivi sono molto rari.

Laser rimozione tatuaggi

Il laser Q-Switched può essere utilizzato sia per le macchie solari che per i tatuaggi neri e blu.

Per le macchie si utilizza una lunghezza d’onda di 532 nm che permette di colpire le aree dove sono presenti accumuli di melanina senza danneggiare la pelle normale circostante.

Il trattamento è molto rapido e poco doloroso e provoca un temporaneo inscurimento delle aree trattate talvolta seguito dalla formazione di crosticine superficiali.

Dopo alcuni giorni la cute trattata appare rosea e dev’essere protetta con uno schermo solare SPF50+.

Il laser Q-Switched non provoca schiarimento della pelle normale e non permette il ringiovanimento cutaneo, ottenibile con altri trattamenti (Laser CO2 frazionato, IPL, peeling chimici).

FAQ sul trattamento laser Q-Switched

Chi può essere trattato con il laser Q-Switched?  

Chiunque abbia macchie solari diagnosticate da un dermatologo

Controindicazioni al trattamento: chi non dovrebbe essere trattato?

Chi ha lesioni infiammatorie in corso (acne, eczema etc.), chi si è recentemente abbronzato, chi non ha una diagnosi certa.

Quando fare le sedute?

Possibilmente in autunno inverno ma anche in primavera-estate se si ha l’accortezza di non esporsi al sole per almeno 2 settimane dopo il trattamento.

Quanto dura una seduta di laser terapia?

Pochi minuti, dipende dalle aree trattate.

Quante sedute bisogna fare?

Generalmente una, eventualmente ripetibile dopo un mese.

È necessaria l’anestesia?

No, anche se per aree molto estese (per es. per i tatuaggi) è possibile applicare un anestetico in crema.

Bisogna usare occhiali schermanti?

Durante la seduta di laser terapia gli occhi verranno protetti.

Ci sono effetti collaterali immediati?

Si manifestano alcuni effetti transitori: inscurimento della macchia, eritema dell’area circostante la macchia, gonfiore della parte nel caso il trattamento venga eseguito sulle palpebre, crosticine fini per 7 giorni.

Ci possono essere esiti permanenti?

Raramente possono persistere macchie scure in caso di esposizione solare non protetta delle aree appena trattate. 

Precauzioni da seguire prima e dopo la seduta di laser terapia per la rimozione di macchie o tatuaggi

Le principali precauzioni da seguire prima di un trattamento laser sono:

  • non esporsi volontariamente alla luce solare o alle lampade UV
  • applicare creme ad alta protezione solare per 15 giorni dopo il trattamento
  • non assumere farmaci fotosensibilizzanti (antibiotici, psicofarmaci, antidolorifici)

Utilizzando il nostro sito Web, si acconsente all'impiego di cookie in conformità alla nostra cookies policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi